domenica 21 dicembre 2014

Risotto light gamberetti e timo.

Per questo Natale vorrei proporvi un piatto che amo moltissimo.
Generalmente le mie ricette sono sempre delle creazioni originali.
Il Natale è però la festa delle tradizioni e quindi ho deciso di condividere con voi
una versione light dello splendido risotto che preparava mia madre in quest'occasione.

Per una persona 
- Riso arborio gr 70
- Gamberetti freschi da sgusciare gr 200
- Timo
- Mezzo bicchierino di cognac o rum
- 8/10 gr di burro ... non sembrerebbe ma bastano!
- Cipolla, chiodo di garofano e bacche di ginepro.

Una mezz'ora prima di preparare il risotto sgusciamo i gamberetti e con le teste,gli scarti, sale, un chiodo di garofano, due bacche di ginepro e mezzo litro d'acqua prepariamo un fumetto magro di pesce con cui cuoceremo il riso. Lasciamo bollire per almeno mezz'ora.
Riponiamo in frigo i gamberetti.

Quando è il  momento di preparare il risotto tostiamo il riso con metà del burro e poca cipolla tagliata sottilissima.
Continuiamo la cottura bagnando poco per volta con il fumetto ben caldo e filtrato.

Mentre il riso va possiamo preparare il condimento.
In un padellino antiaderente poniamo il restante burro, pochissima cipolla, i gamberetti ed un pizzico di timo.
Facciamo cuocere due minuti e poi sfumiamo con cognac o rum a vostro piacere. Continuiamo ancora 2/3 minuti la cottura senza far asciugare, anzi lasciando il condimento succoso.
Un minuto prima di togliere il riso dal fuoco aggiungiamo i gamberetti, amalgamiamo bene il tutto e siamo pronti.
Buon Natale!

Pearl Jam - "Santa God"


mercoledì 17 dicembre 2014

Pantacce light. Polpo e verdure

Buone ... le pantacce mi piacciono tantissimo!
Sono simpatiche con quei ricciolini e si sposano benissimo a tanti condimenti.
Qui le prepariamo con del polpo, semplicemente bollito, e verdure
alla julienne un po croccanti.
Per una persona
  • Pasta gr 60/80
  • 1 polpo piccolo di 300 gr circa
  • 2 coste di sedano
  • 1 carota grande
  • 2 pomodori
  • Cipolla, aglio e prezzemolo
  • Alloro, pepe rosa e ginepro
  • Olio evo

Il polpo lo prepariamo in anticipo per farlo raffreddare nell'acqua di cottura.
Mettiamo nell'acqua il sale, qualche foglia di alloro, bacche di pepe rosa e ginepro. Al bollore immergiamo 3 o 4 volte i soli tentacoli e poi tutto il polpo ben pulito.
Facciamo cuocere dieci minuti e poi lo lasciamo nella sua acqua.
Quando vogliamo mangiare mettiamo a cuocere la pasta.
Nel frattempo - la preparazione è molto rapida - tagliamo la carota ed il sedano alla julienne ed i pomodori a dadini,
Mettiamo tutto in una padellina antiaderente con un cucchiaino d'olio, aglio, cipolla e peperoncino.
Facciamo cuocere qualche minuto a fuoco vivo.
Tagliamo a dadi il polpo e quando è pronta la pasta riuniamo il tutto nella padella, aggiungiamo prezzemolo e siamo pronti.



The Beatles - "Octopus's Garden"



mercoledì 10 dicembre 2014

Insalata tiepida di pompelmo rosa, trota salmonata, valeriana e finocchio. Light

A tavola i colori sono importanti?
Certo, moltissimo. Questa insalata ne è la prova.
Ricca di vitamine e di elementi antiossidanti ed utili alla lotta
al "colesterolo cattivo" è una gioa per gli occhi ed il palato.
Un piatto molto light che ci prepara alle prossime feste.

Insalata per una persona
  • Valeriana gr 100
  • Finocchio 2/3 spicchi
  • 1 pompelmo rosa
  • Filetto di trota salmonata 200 gr
  • Olio evo, pepe
L'insalata è semplicissima. La cosa più noiosa da fare è pelare a vivo il pompelmo e quindi cominciamo di li.

Una volta pronto il pompelmo
passiamo a grigliare il filetto di trota salmonata. Lo mettiamo sul fuoco dalla parte della pelle, senza mai girarlo: si cuocerà comunque benissimo.



Mentre la trota cuoce prepariamo l'insalata. 
Valeriana, finocchio tagliato fine, il pompelmo e la trota spezzetattata ancora calda per dare un tocco "tiepido" al nostro piatto. Condiamo con due cucchiaini di olio evo, sale e pepe.


Un piatto in cui spicca il colore rosa. Provatelo!
P!nk. "Try"