sabato 26 luglio 2014

Millefoglie light di melanzana


Con il grande caldo un piatto fresco e saporito è sempre gradito.
Melanzane, pomodori e basilico si uniscono in questo millefoglie salato e light
per darci un assaggio d'estate.
Per una persona o un millefoglie
  • Una melanzana tonda piccola
  • Formaggio light spalmabile
  • Pomodori ciliegini
  • Basilico ed origano
  • Pepe ed olio evo
Tagliamo la melanzana in fette spesse che mettiamo ad asciugare in forno per dieci minuti. Le melanzane non debbono essere troppo asciutte, ma rimanere carnose.

Lasciamo freddare le fette ed intanto prepariamo i pomodori.
Li tagliamo molto piccoli e li condiamo con un cucchiaino di olio,basilico tritato, origano, sale e pepe.

Spalmiamo ciascuna fetta con il formaggio e copriamo con i pomodori.
Componiamo il millefoglie alternando le fette di melanzana e gli strati di pomodoro.
Coroniamo e guarniamo con una foglia di basilico.
Un piatto di bell'effetto e molto saporito.

Si è parlato d'estate. Vi lascio questa bellissima canzone.
Delta V. "Un'estate fa"

lunedì 21 luglio 2014

Riso venere con gamberoni su crema di rucola. Ricetta light

Un piatto allegro e colorato.
Un risotto molto semplice, con i gamberoni, reso un po più insolito dall'utilizzo del riso
venere e dalla salsa di yogurt e rucola che dona una nota aromatica.
Il contrasto fra le diverse temperature - caldo il riso e  fresca la salsa - è sempre molto gradevole.
E' anche un piatto unico considerando l'utilizzo di ben quattro gamberoni.
Per una persona
  • Riso venere gr 60/70
  • 4 gamberoni
  • Rucola
  • 1/2 vasetto di yogurt magro o 0%
  • Scalogno
  • Basilico
  • Olio evo
  • Brodo di pesce
Iniziamo col preparare il  brodo di pesce per il quale possiamo utilizzare anche le teste dei gamberoni.
In una pentola antiaderente mettiamo a soffriggere un cucchiaino di olio con lo scalogno.
Uniamo poi il riso e lo facciamo tostare.
Una volta tostato iniziamo ad aggiungere via via piccole quantità di brodo.


Mentre il riso cuoce prepariamo la salsa di rucola.
Facilissima. Basta frullare qualche cucchiaio di yogurt magro con la rucola, regolare di sale ed è pronta.

Teniamo d'occhio il riso ed intanto tagliamo tre gamberoni. 
Il quarto gamberone lo mettiamo, in un colino, a cuocere al vapore sulla pentola del brodo di pesce. Una volta cotto lo teniamo da parte per ornare il piatto.

Quando mancano pochi minuti per ultimare la cottura del riso uniamo i gamberoni spezzettati. Finiamo di cuocere e per completare aggiungiamo pochissimo basilico tritato, come fosse prezzemolo.
Non troppo solo quel poco che basta ad esaltare il gusto del riso venere che, secondo me, si sposa a meraviglia col basilico.

Impiattiamo ponendo sul fondo della terrina la salsa di rucola. Segue il  riso a cupola e coroniamo con una foglia di basilico ed il nostro gamberone cotto al vapore che con la salsa d rucola è delizioso.




"Venus" - Bananarama



domenica 6 luglio 2014

Insalata light di salmone, quinoa e mela verde.


Il caldo di questi giorni è notevole a Roma e non vogliamo di certo immolarci ai fornelli!
Questa insalata di quinoa, salmone e mela verde oltre ad essere buonissima vi offre leggerezza
e velocità di esecuzione unite ad una ricercatezza nel gusto alla quale non intendiamo
mai rinunciare.

Per una persona
  • Quinoa 50 gr
  • Salmone fresco 100/150 gr
  • Mela verde, uno spicchio
  • Cipolla, limone
  • Olio evo, pepe

Iniziamo col preparare la quinoa. La sciacquiamo molto bene e la facciamo bollire in acqua salata per quindici / venti minuti. Poi scoliamo e la lasciamo da parte.
Prepariamo la mela, tagliandola in cubetti non piccolissimi. Condiamo con limone, sale, pepe ed un cucchiaino scarso di olio evo.


 Cuociamo il salmone in una padella antiaderente, con poca cipolla, in pezzi grandi che poi potremo ulteriormente sminuzzare con la forchetta.
Mettiamo anche questo da parte e passiamo ad insaporire la quinoa che
ripassiamo, anche nella stessa padella del salmone, con un cucchiaino da caffè di olio e poca cipolla finissima.
Abbiamo tutto pronto e siamo pronti per l'impiattamento. Per una presentazione più gradevole mi sono servita di un coppapasta.


Ho fatto il primo strato con la quinoa, poi il salmone e per ultima la mela.
Un'ottimo piatto unico.




Con questa ricetta partecipo al contest "Colesterolo cattivo? No grazie" Indetto dall'Università Federico II



Il piatto è una mia creazione abbastanza audace ma anche fantasiosa,
per questo lo abbino a questo  bellissimo brano. 
Earth, Wind & Fire: "Fantasy"