sabato 5 aprile 2014

Zuppa di pesce. Light e profumata


L'altro giorno sono passata al banco del pesce e mi è venuta l'idea: mi faccio una bella zuppa di pesce.
Poi ho pensato: ma per me sola come si fa?
Bisogna trovare un pescivendolo comprensivo, e per fortuna l'ho trovato.
Ho anche rallegrato l'attesa di una signora che aspettava e che, abituata a fare la spesa per una famiglia,
si è molto divertita a seguire me che chiedevo dieci cozze,
 una manciatina di scampetti ...
Vi propongo una zuppa semplice, con sole cinque varietà di pesce, ma arricchita
dal profumo dell'alloro e dal sapore dello zafferano.


Ho messo per una persona:
  • 2 calamari piccoli
  • un filetto piccolo di cernia
  • una decina di cozze della Sardegna - più piccole ma molto buone
  •  qualche vongola
  • qualche scampetto
  • pomodori freschi 150/200 gr
  • un cipollotto, 2 foglie di alloro, peperoncino, zafferano, prezzemolo
  • 2 cucchiaini di olio evo
La teoria della zuppa vorrebbe la seppia e non i calamari, ma c'erano solamente delle seppie molto grandi e d'altronde il bello della zuppa di pesce è che ci si mette un po di tutto, sempre molto fresco, anche secondo la disponibilità del momento.
Un po prima di cucinare ho messo le vongole a spurgare in acqua salata per eliminare la sabbia Ho iniziato mettendo a crudo in un tegame basso ed antiaderente l'olio, l'alloro, il cipollotto tagliato finissimo, i pomodori a dadini, poco peperoncino e poco sale.
Con il pesce preferisco mettere non molto pomodoro che serve per accompagnare e non soffocarne il sapore.

Ho iniziato la cottura ed ho pulito e tagliato i calamari che ho subito aggiunto in pentola lasciando cuocere con il coperchio.
Ho pulito le cozze, uffff...., e le ho fatte aprire con pochissima acqua a fuoco vivace.
Le ho messe da parte conservando l'acqua di cottura che ho filtrato.
Con le vongole ho fatto la stessa cosa: le ho pulite, fatte aprire e conservato l'acqua che va filtrata con molta attenzione alla sabbia.
Ho controllato la cottura ed ho aggiunto lo zafferano, un po di acqua delle cozze ed il filetto di cernia.
Ho poi aggiunto gli scampetti, ai quali avevo già tolto i baffi, fatto cuocere per altri tre minuti e poi ho completato con le cozze, le vongole ed ancora un po di acqua di cottura.

Finiamo di cuocere per altri tre minuti, spolveriamo di prezzemolo e la zuppa è pronta.
Obbligatorio completarla con dei crostini di pane bruscato.
30 gr! Affettati sottilissimi

Una canzone dedicata al mare
Loredana Bertè - "Il mare d'inverno"